Cosa Sarà – Small Valley Talk

Media, Memoria, Sport, Intelligenza Artificiale. Sono le quattro parole chiave che abbiamo scelto per gli Small Valley Talk della prima edizione del Festival. Quattro parole che utilizziamo comunemente ogni giorno; e che diventano protagoniste di una riflessione sul futuro del loro ambito di riferimento. Nei quattro confronti dedicati, ogni parola chiave verrà introdotta da un video clip e affrontata da due prestigiosi protagonisti della nostra quotidianità che, grazie alle domande scandite da un altrettanto prestigioso conduttore, ci aiuteranno a capire qualcosa in più del mondo che ci circonda. E sul futuro – prossimo – che è già tra noi.

MEDIA

   20 ottobre 2018 | 11:30 – 13:00
  Santa Maria Gualtieri, Piazza della Vittoria 4, Pavia

Cosa Sarà dei media tradizionali? Quale sarà il futuro del mestiere del giornalista e dei personal media?

La comparsa di nuovi media ha sempre messo in subbuglio gli addetti ai lavori. La Tv doveva uccidere la Radio, ma non è successo: Internet sta uccidendo la carta stampata? O sono i giornali a non averne sfruttato la portata globale? Come è cambiato – e ancora sta cambiando – il mestiere di giornalista? Broadcaster, blogger e personal media: è questo il panorama del futuro? Il controllo della notizia: tra fonti autorevoli e fake news, come ci possiamo orientare? Il “digitale” consente una maggiore liberta di espressione? Come è cambiato il livello di fruizione del lettore?

OSPITE

Beppe Severgnini

Direttore di Sette – Corriere della Sera

Beppe Severgnini è direttore di 7, il settimanale del Corriere della Sera, di cui è editorialista dal 1995 (e vicedirettore dal 2017). Dal 2013 è un opinion writer per The New York Times. E’ stato corrispondente in Italia per The Economist (1996-2003). Ha lavorato per il Giornale di Indro Montanelli (1981-1994) e per la Voce (1994-1995). Nel 2004, a Bruxelles, è stato votato “European Journalist of the Year”.
E’ autore di sedici libri, tra cui “Inglesi” (1990), “Un italiano in America” (1995), “Italiani si diventa” (1998, nuova ed. 2015) e “La testa degli italiani” (2005), tradotto in quindici lingue (col titolo “La Bella Figura: A Field Guide to the Italian Mind” è diventato un New York Times bestseller). Nel 2015 ha pubblicato “Signori, si cambia”, che definisce “un racconto ferroviario e filosofico”. Da “La vita è un viaggio” (2014) ha tratto uno spettacolo teatrale, da lui stesso interpretato.
Nel 2015/2016 ha ideato, scritto e condotto “L’erba dei vicini” (Rai 3). Per la Rai aveva già condotto “Italians, cioè italiani” (1997) e “Luoghi comuni, un viaggio in Italia” (2001 e 2002). Ha lavorato per Sky Italia (2004-2010) e per La7 (dal 2011). In radio, ha lavorato per BBC Radio 4, Radio2 Rai, Radio Montecarlo e Virgin Radio, dove nel 2017/17 ha lanciato “Rock&Talk”.
Ha studiato all’Università di Pavia e poi ha lavorato come corrispondente a Londra, Mosca, Washington D.C.; ed è stato inviato in Europa orientale, Cina, Medio Oriente.
Dal 2010 insegna alla Scuola di Giornalismo “Walter Tobagi” dell’Università Statale di Milano. E’ stato Visiting Fellow al Massachusetts Institute of Technology MIT (2009) e all’Università Ca’ Foscari di Venezia (2013), Isaiah Berlin Visiting Scholar presso Oxford University (2013).
Nel 2001 la Regina Elisabetta II gli ha conferito il titolo di Officer of the British Empire e nel 2011 è stato nominato Commendatore della Repubblica italiana.
Vive a Crema e a Milano.

OSPITE

Francesco Piccinini

Direttore Fanpage.it

Francesco Piccinini è direttore responsabile di Fanpage. In passato ha lavorato come digital manager di Caltagirone Editore Digital, direttore di AgoraVox Italiae docente di Brand Strategy e Comunicazione presso l’École Supérieure de Gestion di Parigi. È tra gli autori di Novantadue. L’anno che cambiò l’Italia (Castelvecchi, 2012).

MODERATORE

Alessio Jacona

Giornalista

Giornalista, consulente e fotografo, da oltre 15 anni si occupa di tecnologia, new media e innovazione. Dal 2008 come freelance inizia a collaborare con Nòva24 de IlSole24Ore, testata per cui ha la fortuna di intervistare alcuni dei più importante digital guru al mondo. Seguiranno le collaborazioni con l’Espresso, Wired Italia e La Repubblica e negli stessi anni è public speaker, conduttore e panel moderator in alcuni dei principali eventi digital italiani. All’inizio del 2013 è inviato sul tema Invenzioni e nuove tecnologie per la trasmissione E Se Domani su Rai 3.
 Nel 2015 ha condotto su La3 LifeApp. Si occupa da anni di storytelling aziendale, portando a casa importanti collaborazioni con grandi aziende del calibro di Coca Cola e Audi. Dal 2018 collabora con X Style su Canale 5 e E-Planet su Italia 1.

CONTRIBUTO VIDEO DI

Peter Gomez

Giornalista

Dopo la scuola di giornalismo inizia a lavorare al quotidiano L’Arena di Verona. Nel 1986 approda a Il Giornale diretto da Indro Montanelli e lo segue a La Voce fino alla chiusura del quotidiano. Dal 1996 è inviato de L’Espresso, dove si occupa dei più importanti casi di corruzione politica, giudiziaria e mafia. Negli ultimi 26 anni ha seguito tutti i principali scandali politici italiani: Tangentopoli, le stragi di mafia 1992-93, i rapporti di Berlusconi con la mafia siciliana. Autore di decine di scoop, è passato dalla cronaca giudiziaria al giornalismo investigativo. I suoi saggi, la maggior parte dei quali pubblicati con Marco Travaglio, sono stati nelle classifiche dei libri più venduti.
Nel 2009, lasciato L’Espresso, è tra i giornalisti fondatori de Il Fatto Quotidiano, di cui dirige la versione online. Dal 2017 ne dirige la rivista mensile, FQ Millenium.